Manuale

Manuale per le escursioni sugli sci

Materiale

Il mohair è il pelo delle capre d’angora. Questa fibra naturale è quella con il peso specifico minore e le
sue caratteristiche eccezionali per la produzione di pelli di foca 100% mohair garantiscono la migliore scorrevolezza e le migliori capacità in salita. Le pelli in misto mohair, invece, garantiscono una lunga durata, poiché le fibre sintetiche sono resistenti agli strappi.

Durata

Per le pelli di alta qualità la durata media si aggira tra le 60 e le 100 escursioni. In alcuni casi, però, possono durare anche molto di più di 100 escursioni. La durata dipende anche dalle condizioni della
neve (neve farinosa, neve ghiacciata, ghiaccio, firn, ecc.), dalla durata dell’escursione, dal peso dello
sciatore e dalla cura della pelle stessa.
Le pelli usate possono essere smaltite normalmente insieme ai rifiuti domestici.

Cura ottimale delle pelli di foca prima delle escursioni

  • Quando la tenuta della superficie aderente inizia a ridursi, ad esempio a causa delle condizioni di
    freddo estremo, per il deposito di impurità o nel caso si prevedano escursioni molto lunghe di più
    giorni, è consigliabile sostituire la superficie aderente.
  • Le pelli di foca non devono essere montate su rivestimenti su cui sono presenti resti di sciolina,
    perché questi riducono la capacità di aderenza della pelle.
  • I resti di sciolina devono essere rimossi con una lametta in plexiglass.
  • Per sciolinare gli sci da escursione utilizzare la sciolina impregnante MONTANA. Non utilizzare mai sciolina con additivi quali fluoro, silicone o simili.

Cura ottimale delle pelli di foca durante le escursioni

  • Al momento del montaggio della pelle di foca, assicurarsi che il rivestimento dello sci sia asciutto e non siano presenti cristalli di neve sulla superficie. Stendere la pelle di foca sullo sci partendo dalla punta e premendo per farla aderire bene al rivestimento. Nel caso non sia la prima volta che si utilizza la pelle, prima di stenderla riscaldarla con il corpo.
  • In caso di sbalzi di temperatura estremi e quando si passa da neve bagnata a neve asciutta potrebbero formarsi degli accumuli di neve sulla pelle. Per evitarlo utilizzare la sciolina impregnante sul lato del pelo.
  • La calza protettiva SKINNY facilita le operazioni di applicazione e rimozione della pelle e risulta particolarmente utile in condizioni climatiche particolari, come ad esempio vento forte.

Cura ottimale e conservazione delle pelli di foca dopo le escursioni

  • Le pelli di foca bagnate non devono rimanere troppo a lungo all’interno dell’apposita sacca.
  • Dopo l’escursione devono essere appese e fatte asciugare bene all’aria a temperatura ambiente.
    Una volta asciutte applicare la calza Skinny o la pellicola protettiva e conservarle nell’apposita sacca.
  • In questo modo la superficie aderente della pelle non si seccherà e sarà protetta da sporco e radiazioni UV.
  • Per evitare la formazione di accumuli di neve, prima dell’escursione successiva utilizzare GLIDE PLUS, una soluzione acquosa che può gelare a basse temperature. Per questo è necessario utilizzare GLIDE PLUS soltanto a casa sulla pelle asciutta e mai durante l’escursione.